Libro “L’amore da solo non basta” – romanzo di Alice Bigliocchi


L'amore da solo non basta - INCIPIT
L'AMORE DA SOLO NON BASTA
romanzo di Alice Bigliocchi

Romanzo in forma epistolare basato, soprattutto da quanto si può vedere inizialmente, su un primo amore adolescenziale e pacato, un primo amore che porta all’annullamento di se stessi, al masochismo totale, sia psicologico, sia fisico. Proprio questo annullamento che poi porta lo spaziarsi in altri argomenti dove c’è sempre l’amore come base costante. Si tratta delle lettere di una ragazza di nome Alice che, anche se inizialmente ha soli tredici anni, riporta già nelle sue parole una buona dose di maturità e anche un bel carico di esperienze, quali un’infanzia non proprio delle più semplici, passando poi alla casa che sogna di abbandonare da una vita, al padre che se ne è andato quando lei era molto piccola, per poi andare a finire all’argomento più grave: la mancanza d’amore per se stessa. Alice, nonostante la malinconia che la caratterizza sin dal principio, è una ragazza speranzosa e ancora fiduciosa su quello che verrà poi. Non ama se stessa, ma in compenso ama, completamente e incondizionatamente, un ragazzo di nome Tobia. La protagonista affronta una serie di situazioni in svariati modi, dove di fondo c’è sempre la sofferenza e la non-accettazione, dove si ritrova a sorreggersi con la droga, con dei tagli che si infligge da sola e con il sesso. E’ proprio nel sesso che la protagonista perde se stessa, un lutto che la porterà a rendersi conto che la vera perdita da lei subita è stata quella della se stessa innocente, della se stessa che amava gli altri ma che non si amava da sola. Un lutto che diventa poesia, diventa ossessione. Una storia raccontata da lettere. Delle lettere raccontate da una storia. Delle lettere che raccontano tante storie. Un’opera via via sempre più cruda, che lascia poco spazio ai fatti e tanto ai pensieri, come solo le lettere sanno fare, un’opera che ci fa fare un viaggio tra gli amori, i dolori, la rinascita, il masochismo e che ci porta a intuire che, a volte, la vera sofferenza è sentirsi separati da noi stessi.

images-2

vai a:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...