Libro “Viottole fiorentine” – poesie di Enrico Taddei


Viottole fiorentine - INCIPIT
VIOTTOLE FIORENTINE
poesie di Enrico Taddei

“Viottola” è un nome dal suono abbastanza profondo, che non troppo si addice all’asperità e alle fatiche della lingua, molle e dura a seconda delle situazioni e del suo porsi o proporsi come intenzione o semplicemente come capacità d’espressione, come via di fuga. E’ nelle Viottole fiorentine di Enrico Taddei che si verifica uno sperimentalismo emotivo: una molteplicità di echi, da Cavalcanti a Pascoli, a quella tradizionale lirica che conosce bene i modi e i tempi dell’invettiva e dell’elegia. La lingua delle viottole è una lingua accesa, ma i suoi caratteri non filtrano dall’esterno, sono stratificati nei luoghi dell’io, di questo centro-coarcevo da cui il soggetto della poesia tenta di liberarsi, in maniera più o meno disperata, dividendo il dentro dal fuori in due sezioni ben distinte e affidando le sue intenzioni ad una sorta di proemio, come ad una confessione dove le muse restano altamente inquietanti.

vai a: scheda libro, incipit, acquisto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...