Libro “Nel sorriso dell’aurora” – romanzo di Imma Pontecorvo

copertina-libro-nel-sorriso-dellaurora-framed

NEL SORRISO DELL'AURORA
racconto di Imma Pontecorvo

Alessia è un’adolescente come tante, con un’innata passione per la danza e soprattutto per la scrittura; da grande infatti sogna di diventare una giornalista. Condivide questi interessi con la sua migliore amica, Shaila, di origini indiane. Entrambe non hanno mai badato al diverso colore della pelle, o alla differenza tra le proprie culture di origine. All’inizio del secondo anno di liceo, però, l’inserimento in classe di due ripetenti, Gilda e Iolanda, romperà gli equilibri. Fin dai primi giorni, Shaila viene aggredita dalle due bulle con insulti razzisti e minacce di violenza. Solo grazie all’autenticità di quel bene sincero che provano l’una per l’altra riescono a permettere che il bene trionfi sul male ridipingendo le loro vite di azzurro. Una storia di due ragazze adolescenti ispirata a fatti reali, che affronta i temi attuali della disuguaglianza sociale, del razzismo e del bullismo in contesti scolastici ed extrascolastici, e che intende aprire un dialogo tra adulti e minori al fine di sensibilizzare le coscienze su questi temi che negli ultimi anni stanno condizionando la vita di molti adolescenti.

images-2

vai a:

© Copyright 2016 vetrinaesordienti.com

Libro “Troppi psicologi in famiglia” – romanzo di Daniela Lovati

troppi-psicologi-in-famiglia-wordpress

TROPPI PSICOLOGI IN FAMIGLIA
romanzo di Daniela Lovati

“Non capisco come sia potuto succedere ma, dopo che per molti anni sono stato l’unico, oggi, nella mia famiglia, gli psicologi sono proliferati. Tutto ebbe inizio quando…”
Le parole appassionate del quasi ottantenne Walter Latelli, stravagante e ironico psicoanalista, ci trasportano all’interno della vita del nipote Flavio, psicologo, e di Lorena, sua moglie, anche lei psicologa. Ecco allora che vediamo Flavio e Lorena, nella loro frenetica quotidianità, alle prese con i caratteri profondamente diversi delle loro tre figlie femmine. Li guardiamo districarsi a fatica tra parenti, amici e tanti altri personaggi che popolano la loro “complicata” esistenza. Li seguiamo, curiosi, nei loro studi, dove incontrano ogni giorno una variegata umanità: uomini all’apparenza forti come macigni che si sgretolano dopo poche domande; madri perse in una “terra di mezzo” tra figli non ancora grandi e genitori non più giovani; donne traditrici che vengono inesorabilmente tradite; famiglie turbate dalle crisi di bambini e adolescenti incomprensibili… E mentre assistiamo ai loro tentativi di aiutarli, ci accorgiamo, pagina dopo pagina, di acquisire conoscenze nuove e originali spunti di riflessione. Anche perché nella storia dei due protagonisti, e in quelle dei loro pazienti, non possiamo che riconoscere “pezzi” della nostra vita…

vai a: 

images-2

© Copyright 2016 | vetrinaesordienti.com


Libro “L’azzurro dell’amicizia” – racconto di Imma Pontecorvo

libro-lazzurro-dellamicizia

L'AZZURRO DELL'AMICIZIA
racconto di Imma Pontecorvo

Alessia è un’adolescente come tante, con un’innata passione per la danza e soprattutto per la scrittura; da grande infatti sogna di diventare una giornalista. Condivide questi interessi con la sua migliore amica, Shaila, di origini indiane. Entrambe non hanno mai badato al diverso colore della pelle, o alla differenza tra le proprie culture di origine. All’inizio del secondo anno di liceo, però, l’inserimento in classe di due ripetenti, Gilda e Iolanda, romperà gli equilibri. Fin dai primi giorni, Shaila viene aggredita dalle due bulle con insulti razzisti e minacce di violenza. Solo grazie all’autenticità di quel bene sincero che provano l’una per l’altra riescono a permettere che il bene trionfi sul male ridipingendo le loro vite di azzurro. Una storia di due ragazze adolescenti ispirata a fatti reali, che affronta i temi attuali della disuguaglianza sociale, del razzismo e del bullismo in contesti scolastici ed extrascolastici, e che intende aprire un dialogo tra adulti e minori al fine di sensibilizzare le coscienze su questi temi che negli ultimi anni stanno condizionando la vita di molti adolescenti.

images-2

vai a:

© Copyright 2016 | vetrinaesordienti.com


Libro “Il lago delle fate” – narrativa per ragazzi di Pierangelo Colombo

libro-Non rinunciare a me

IL LAGO DELLE FATE
romanzo di Pierangelo Colombo

La storia affronta in maniera originale il tema della diversità sotto vari aspetti. Il lettore s’immerge nelle vicende della protagonista, resa vivida e interessante grazie a un uso curato della caratterizzazione dei personaggi. È una storia che nasconde tra le sue pagine vicende profonde di amicizia, di scoperta del vero sé, di svelamento di quel che è importante e di presa di coscienza di come le cose e le persone che, in un determinato contesto, ci sembrano dei miti in un altro, dopo una serie di esperienze profonde, ci possano apparire, invece, vuote, futili e, ma sì, diciamocelo, inutili e financo fastidiose. I personaggi sono costruiti in maniera ottima e anche le loro interazioni, sono rese molto bene. Il punto di forza della storia è il rapporto tra Laura, Marco e Red, un rapporto vero e profondo. Un rapporto vero che porterà Laura quando, la sera di Ferragosto, la sua (ex) mitica cugina Miri, l’emblema di coloro che si credevano miti ed invece si scoprono essere ben poca cosa, tratta Marco da schifo con Laura che, per paura e viltà, si limiterà a guardare in terra rinnegando a questo modo il rapporto intenso di amicizia che la legava a quel ragazzo “strano forte”. Reazione che la farà sentire “come Pietro nel giardino del Sinedrio”. Laura, ormai prossima alla partenza, dice di sentire la città, con la foschia, un luogo più adatto al suo essere vile perché la montagna, con la sua aria tersa, svela troppo e troppo chiaramente le cose e le persone.

Struttura generale dell’opera
- prima parte (capp. 1-3) introduce la trama, i personaggi principali e l’ambientazione;
- seconda parte (capp. 4-7) narra le vicissitudini della protagonista, calata ormai nel pieno della storia, fino al colpo di scena del climax;
- terza parte (capp. 8-9) conduce alla conclusione della trama, che coincide con la fine della vacanza e il ritorno a casa di Laura.

Libro “Non rinunciare a me” – romanzo di Roberto Perodi

libro-Non rinunciare a me

NON RINUNCIARE A ME
romanzo di Roberto Perodi

Mi insegue da anni la storia di Nue, mio ex-alunno. Mi rimane nel cuore e nella memoria il tatuaggio sul suo braccio destro. Forse è venuto il tempo di tracciarne un viaggio di emozione. Caro lettore, se arriverai in fondo alla storia quando tutto sembra finito, allora con sincerità disarmante ti chiedo di darci una mano perché sia possibile un futuro di speranza.

images-2

vai a:

© Copyright 2016 | vetrinaesordienti.com


Libro “Etrom” – romanzo di Salvatore Romano

ETROM
romanzo di Salvatore Romano

L’autore si è divertito a eseguire un continuo ribaltamento dei ruoli, rispetto ai criteri canonici della narrativa: l’io narrante, coincidente con l’autore, entra nella sua stessa storia e ne diventa un personaggio; gli altri personaggi, a loro volta, diventano autori e si auto-creano la trama; il “correttore di bozze” è sempre pronto a stemperare i momenti più drammatici, agendo da mediatore tra l’autore e la storia. Alternanza di ruoli qualche volta spiazzante ma è indubbio che questo è l’aspetto più originale che caratterizza l’opera; aspetto che non gli impedisce, tuttavia, di descrivere un innamoramento come nessuno l’ha mai descritto. Il finale riserva, poi, le sorprese maggiori: nella migliore tradizione dei romanzi gialli (pur non essendo questo, si badi, un “giallo”!), tutti i protagonisti si ritrovano insieme (e c’è anche l’autore!) per l’atto finale, dopo il quale, però, si manifesta ancora l’ultimo colpo di scena.

images-2

vai a:

© Copyright 2016 | vetrinaesordienti.com


Libro “The Art of Magic – la profezia” – fantasy di Giorgio Lotto

Disturbi - INCIPIT
The Art Of Magic
fantasy di Giorgio Lotto

Tutto comincia nelle campagne ad est di Ronwood dove due esseri dalla pelle verdastra, conosciuti come “Goblin”, uccidono la madre di Sheila, una ragazzina di soli sedici anni. Lì comincia il viaggio della ragazza e del suo amico Eliot, un po’ tardo ma dal cuore grande, che spinti dalla sete di vendetta si uniranno alle guardie del re per la conquista della fortezza dei Goblin. Qui però le cose si mettono male subito, Eliot perde la vita da eroe e Sheila viene ferita gravemente. Solo l’intervento tempestivo di Garret, figlio dell’alchimista, le salverà la vita portandola al Tempio di Sall. Nel viaggio incontreranno anche Hanna seguace del Dio “Sall”, il nano guerriero Godrin delle montagne del nord, poi Karl ladro di professione, la negromante Victoria, per non parlare del Paladino Gerald il Capitano delle guardie. La missione più impegnativa si dimostrerà il recupero di un artefatto molto speciale, lo Scudo della vitta. Esso si trova nei sotterranei di una cripta segreta, protetto da scheletri guerrieri, ragni giganti e trappole di ogni tipo. Decisioni sbagliate ed eventi incalcolabili porteranno ad una situazione critica, quasi disperata fino ad arrivare allo scontro finale con il male allo stato puro.

images-2

vai a:

© Copyright 2014 | vetrinaesordienti.com